00 0000

Si racconta che... Giochi e penitenze (Tratti da un libro edito nel 1890, purtroppo non è rilevabile l''autore)

Il cerchio


Sempre i giocatori dovranno disporsi in circolo, ma questa volta dovranno procurarsi una cordicella abbastanza lunga in modo che tutti possano tenerla in mano; prima di chiuderla, dovrà esserci infilato un anello, che sia libero di muoversi tra le mani dei concorrenti.

Infatti il gioco consiste proprio nel far trovare l’anello a chi, tirato a sorte, sta al centro del cerchio.

L’anello sarà nascosto tra le mani, tenute congiunte come chi prega, e l’anello non si dovrà far capire chi lo tiene.

Intanto che lui cerca, i giocatori faranno finta di passarsi l’anello, per rendere ancora più difficoltoso il ritrovamento.

Il “cercatore” ha tre possibilità di indovinare, ma chi ha l’anello non può passarlo quando si sia dato il via ed il giocatore centrale abbia già iniziato a cercarlo.

Chi viene trovato, si alza e sostituisce il “ cercatore “, mentre se il cercatore fallisce, pagherà pegno o farà la penitenza.



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti