00 0000

La tradizioni popolari di Santo Stefano a Calcinaia. Alessandro De Gubernatis, Lastra a Signa (1894)

Giochi fanciulleschi 4/8


una lunga fila - Arriva una bambina che fa da compravtce che tiene con la madre il seguente dialogo: C. Bella luna che fa? M. Ho tanti figliuoli non posso pi— sM. C. Me ne dareste uno? M. 0 quello che vi detti Che ve ms facesti? C. Mezzo sulla rota e mezzo sul tetto, C diavolo me lo port• via d Detto. lf. Son ve ne dar• pi—. C. Vi spezzer• la casa. M. La casa 1'Š di ferro. C. Piglier• il martello. .V. La casa l'Š di calcini. C-. Piglier• la martellina. df. La casa 1'Š di paglia. C. Piglier• lo zolfanelln, Gli dar• fuoco. M. Andate gi— in cantina Pigliatelo fresco e bello. La compratrice fa le viste d'andare in cantina, prende la prima bambina e le dice: Se tu ridi e piangerai All' inferno t'anderai e le domanda se vuole vezzo bianco o rosso. Se la bambina vuole vezzo bianco le dice: vai al paradiso; se rosso, all'inferno. Cos la compratrice porta via alla madre tutte le figliuole tenendo analogo discorso. L'ultima bambina viene portata via alla madre mentre questa dorme e viene nascosta dalla compratrice in mezzo alle bambine gi… prese. La compratrice va poi dalla mamma e la sveglia: questa, non vedendo pi— la sua bambina, incnmncia a disperarsi; la compratrice per distrarla, le dice: andiamo a mangiare due baccelli; la madre acconsente. l'r.2ttanto le bambine che stanno tutte insieme ab



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti