Data inserimento o ultima modifica:
10 dicembre 2016

Diari lastrigiani

I Bicchierai, una famiglia lastrigiana fra 800 e 900


La famiglia Bicchierai abitava dai primi dell'ottocento ai Caci , antico borgo di Ponte a Signa, nella casa dove si trova attaccato il crocifisso.

Si dice che all'origine l'edificio fosse un convento.

L'abitazione aveva undici stanze, molto grandi, su due piani.

Al pianterreno tre stanze erano adibite a laboratorio della paglia.

I titolari erano due fratelli: Alfonso (1843-1918) e Eliseo (n.1845 / -) Bicchierai, Alfonso mio bisnonno.

La sua tomba si trova nell'antico cimitero della Misericordia di Lastra a Signa.

L'attività era svolta dai componenti della famiglia e da una quindicina di dipendenti sia a mano che con macchine.

Fra questi lavoranti c'era anche un ragazzo di cognome Buzzegoli che "girava la ruota", che poi diventò un famoso giocatore della Fiorentina.

A prendere la materia prima andavano col barroccio dai contadini a Malmantile e nelle campagne intorno.

La paglia veniva messa a bagno nell'acqua legata in grandi fasci e divisa secondo la grandezza.

Poi si asciugava al sole.

Quella fine aveva più valore ed era quella che poi veniva sbiancata con lo zolfo e utilizzata per fabbricare i famosi cappelli.

Nel loro laboratorio erano solo preparati i fili di paglia che poi adoperavano le varie fabbriche di Lastra e di Signa.

I fili più grossi si utilizzavano per fare cannucce per le bevande.

Con la morte dei titolari anziani e per varie vicissitudini già prima del 1930 l'attività cessò e nel 1935 la famiglia dovette anche lasciare la casa dei Caci e tutti gli attrezzi e le macchine del laboratorio furono vendute, regalate, disperse.

Il figlio di Alfonso, Floro Bicchierai (1883-1960), mio nonno, aveva una passione che fu tutto il suo mondo.

Questa passione era la musica e lui aveva dovuto coltivarla quasi di nascosto perché considerata una perdita di tempo, avendo la famiglia già un'attività ben avviata.

Da autodidatta aveva imparato a suonare tutti gli strumenti e non solo.

Infatti, sapeva scrivere gli spartiti per ogni strumento delle bande musicali dei vari paesi, di tutte le opere del loro repertorio. 

Divenne maestro di musica di queste bande e di chi voleva imparare a suonare.

Parecchio di questo lavoro lo faceva a casa, la sera dopo il lavoro suo e dei suoi allievi, o in due locali a loro disposizione a Brucianesi e a Signa lungo l'erta che sale a S. Miniato.

Il suo ultimo allievo ancora vivente fino a soli due anni fa è stato Gino Fossi, morto a 101 anni a Ponte a Signa che suonava da ragazzo nella Banda di Signa.

Di Floro restano due composizioni musicali: "Albertina" e "Passeggiata a Signa" che venivano sempre suonate durante le esibizioni di tre musicisti di Lastra a Signa fino a una quindicina-ventina di anni fa.

Uno di loro, allievo anche lui di Floro si chiamava Averardo Marzocchini, morto a 100 anni compiuti, circa dieci anni fa.

Lui suonava il mandolino e il banjo ed era il nonno della titolare del negozio di Ottica Corti di Lastra.

Io lo incontrai alla fine degli anni novanta quando ancora suonava, mi regalò le fotocopie dei due spartiti e mi raccontò che nelle loro esibizioni presentavano i due pezzi musicali sempre citandone l'autore Floro Bicchierai.

Franca Mugnai, Febbraio 2016

Floro Bicchierai
Floro Bicchierai
Floro Bicchierai
Floro Bicchierai, tessera del fascio di combattimento.
Floro Bicchierai, tessera del fascio di combattimento.
Floro Bicchierai, tessera del fascio di combattimento.
I Caci - Casa del Crocifisso.
I Caci - Casa del Crocifisso.
I Caci - Casa del Crocifisso.
Famiglia Bicchierai 1877
Famiglia Bicchierai 1877
Famiglia Bicchierai 1877
Piera Pieri (moglie di Floro) con la figlia Fulvia Bicchierai. Anno 1913
Piera Pieri (moglie di Floro) con la figlia Fulvia Bicchierai. Anno 1913
Piera Pieri (moglie di Floro) con la figlia Fulvia Bicchierai. Anno 1913


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti