00 0000

La tradizioni popolari di Santo Stefano a Calcinaia. Alessandro De Gubernatis, Lastra a Signa (1894)

Gesù e Pipetta


 
 
 
 

Gesù e Pipetta Tradizioni popolari di Santo Stefano a Calcinaia novelline De Gubernatis Lastra a Signa era a un muratore per nome Pipetta che spendora al giuoco ogni suo guadagno Una volta volle per divezzarsi ordare quindici giorni a riscuotere Sfa come rinalmcnte ei riscn%øe 9 Da Filipiw PloCiui di questo borgo che d:ecj… :ion :irricord: r:nlw beo tutte torn a giuocare e perdette tutto fuorchs ao1i dtae soldi quali in tasca si mise in via e and and ieAno a olio ti abbatt‚ in un vecchio povero ch era Ges il quale pure aveva due soldi in tasca da spendere e andava per i1 mondo a cercar fortuna Ges e Pipetta fanno insieme societ… e vanno Per istrada la fame avendo assalito Pipetta Ges lo fa entrare in un osteria Pipetta che sa bene di non aver quattrini vorrebbe ad ogni tratto levarsi per filar via e non pagare all oste il suo conto Ma l oste gli mette addosso le mani Ges solo non si leva: anch ei poveraccio non ha nulla tua domanda all oste un pci di pazienza e promette che i primi quattordici franchi i quali ei guadagner… saranno suoi E vanno Ai i ano in una citt… il bambino del re malato Ges e Pipetta s presentano come dottori il re li minaccia di morte se non gli guariscono il bambino e permette loro invece di domandare quel che vogliano se il bambino gli torni a ann Ges fa scaldare bene il forno e vi butta il fanciullo Il fanciullo divien come un pugno di cenere Quindi Ges leva fuori quel pugno di cenere e grida: surgite e quel go mitolo si muove Ges grida di nuovo: surgite E quel go mitolo si distende Ges grida una terza volta: surgite e ne vien su davvero un bellissimo e ricciuto e sano bambinello E Pipetta sta attento a tutte quelle mosse per rubargli il mestiere Il re arcicontento lo conforta a chieder molto e Pipetta a Ges : ® Su su di molto ch non saremo mai pi poveri Ges si contenta di domandar quattordici franchi per pagar il conto all oste L fu yuelln ia priuia 1 O1ke li cui Ges e Pipetta si guastarono e mossero per diverse parti MA intanto Pinetta stima aver annresn il mowtirrr di risu scitare i morti e ci ai matte sopra it bam ino malato di un gran signore Lo butta nel forno e gli grida: mrgile ma s : il bambino gli era bell e it^ art^ ^ at g1Sar Pipetta d… solddti per mandarlo a giustiziare quando gli arriv Ges lo liber risuscit il bambino rappamiossi con Pipetta e tornarono a fare insieme societ…: ma si gua Vrvno altre volte



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti