Data inserimento o ultima modifica:
10 febbraio 2018

Giovanni Delle Bande Nere<br>Loggiato degli Uffizi<br>Firenze
Giovanni Delle Bande Nere
Loggiato degli Uffizi
Firenze
Giovanni Delle Bande Nere
Loggiato degli Uffizi
Firenze
Firenze, portico degli Uffizi

Giovanni Delle Bande Nere


Ludovico dei Medici, condottiero, nacque a Forlì nel 1498 e morì a Mantova nel 1526.

Alla morte precoce del padre Giovanni, che era fuggito a Forlì per rivalità col cugino Piero, signore di Firenze, la madre Caterina Sforza volle che il figlio prendesse il nome del padre.

Cresciuto tra le armi, fu chiamato a 19 anni da Leone X (Giovanni Medici) nelle milizie pontificie, dove si distinse per valore nella guerra contro Urbino.

Divenne poi comandante di una banda di fanteria leggera al soldo dei potenti, presto famosa.

Quando Leone X morì, Giovanni fece prendere il lutto ai suoi soldati e velare di nero le sue insegne, divenendo Giovanni Delle Bande Nere.

Ebbe il comando della Lega degli stati italiani contro Carlo V.

In Lombardia, sotto le mura di Governolo sul Mincio, fu colpito da un colpo di falconetto (il più piccolo pezzo d'artiglieria del tipo colubrina) al ginocchio.

La ferita degenerò in cancrena,e nonostante gli fosse amputata la gamba, lo portò in breve a morte.

Aveva 28 anni.

Pietro Aretino, che lo aveva seguito al campo, ne descrisse la fine in una famosa lettera, che ne testimoniò le doti di coraggio.


Giovanni Delle Bande Nere<br>Loggiato degli Uffizi<br>Firenze
Giovanni Delle Bande Nere
Loggiato degli Uffizi
Firenze
Giovanni Delle Bande Nere
Loggiato degli Uffizi
Firenze


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti