Data inserimento o ultima modifica:
17 agosto 2018

Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.
Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.
Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.
Lastrigiani ed ospiti illustri

Beata Giovanna, Signa, e le località vicine


Nel periodo storico in cui la Beata Giovanna è vissuta, Signa è punto di riferimento religioso di una vasta area detta "Le Signe".

Si è dovuti giungere al XV secolo, perchè la chiesa di San Martino si "affrancasse", per così dire, dalla Pieve signese.

Non dissimile era la situazione sul piano "politico".

In entrambi i casi, le istituzioni signesi, storicamente più datate e consolidate, esprimevano maggiore rilevanza e influenza rispetto alle località poste sulla riva sinistra.

Si aggiunga da parte di Signa, il controllo del Ponte sull'Arno, e il Mercatale effettuato sulla riva sinistra.

Lo stesso "scacchiere" geografico-militare con cui Firenze indica il territorio che comprende località quali Ponte a Signa, San Martino a Gangalandi, Lastra a Signa, è chiamato "Le Signe".

Questa sorta di "commistione" a vari livelli tra Signa e la riva sinistra, non stupisce dunque occupandosi delle vicissitudini della Beata Giovanna.

Anche più recentemente del resto, nel ventennio fascista, si è pensato a qualcosa di simile.

In un"revival" storico, "Le Signe" tornarono dizione comune, e si prefigurò una specie di unione politico-amministrativa tra Signa e Lastra a Signa.

Associazioni intercomunali fra le due cittadine operarono fino alla fine degli anni sessanta del secolo scorso, prima che la cosa tramontasse definitivamente.

Non poteva che essere così, avendo sempre Lastra e la riva sinistra, storicamente rivendicato e affermato, "specificità" religiosa, politica, civile.

Si veda poi il maggiore, partecipe rapporto, con Firenze e la storia fiorentina, che è proprio di Lastra.
Un "pezzo di Firenze" . . . . . portato 8 chilometri oltre le mura fiorentine.

Dispiace allora che oggi, con realtà diverse e consolidate e nell'era imperante dei media, si continui a far confusione tra Lastra a Signa e Signa.

Giornali e televisione non di rado, ma anche sul Web.

Siamo intervenuti personalmente presso un sito, per correggere la didascalia Lastra a Signa, sotto lo stemma di Signa. (Sic !)

Per tacere di coloro che a Lastra, di passaggio per lavoro o piacere, pensano di essere comunque in Signa . . . . .

Insomma, ieri con la Beata e con la Paglia, oggi con l'uscita autostradale A1 Firenze - Signa (?! . . . . all'interno del comune di Scandicci) i signesi continuano ad attribuirsi di tutto e di più.

Con una "visibilità" e i conseguenti vantaggi che questo comporta, (lavoro, turismo . . . . eccetera) che non "scuotono" minimamente la "polis . . . " lastrigiana, che in questa direzione ha sempre guardato poco.

Insomma, viene voglia di sostituire quel " a Signa", con "a Gangalandi", "sull'Arno", o . . . . . fate voi.

 

 

 

Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.
Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.
Miracolo della grandine (datato 1806). Chiesa di san Giovanni Battista in Signa.


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti