00 0000

Diari lastrigiani Viaggio gastronomico letterario

Le mille e una notte


vol I, Einaudi, p. 171

Dopo di ciò prepararono dolciumi e vivande finissime, mandandone in giro per le case, e questo per altri dieci giorni.

Trascorsi i venti giorni, condussero la fanciulla al bagno, per prepararla alla consumazione del matrimonio, indi presentarono un vassoio pieno di vivande, fra l'altro un gran piatto di zirbagia ripiena, zuccherata e irrorata di acqua di rose moscata, diverse specie di polli arrosto ed altre pietanze variopinte, tutta roba meravigliosa.

Appena fu portata la tavola non perdetti tempo e mi gettai sulla zirbagia, ne mangiai a sazietà e poi mi pulii le mani, dimenticando di lavarmele.

bibliomedia

Fabiola Bini
Letizia Frattuzzi
Cristina Gallerini
Anna Vassallo



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti