Data inserimento o ultima modifica:
24 luglio 2018

Diari lastrigiani

Gino Mignolli, Lucenti Sorrisi 3/3


Un ameno aneddoto merita di essere noverato: Alcuni Calcinaioli, intimoriti bestemmiatori fiduciosi di un'assoluzione certa e plenaria, decisero d'andare a Roma dal Papa portandogli in dono a mo’ di voto dei corbelli di pine verdi.

Il viaggio fu lungo e faticoso.

Arrivati nell'agro romano, come ogni sera avevano fatto, cercarono l'erratico ricovero nel fienile di un casolare.

Il capoccia di casa, saputa la storia, fece notare ai villici pellegrini come si erano sbagliati nella scelta dei regali.

Disse loro che nei giardini vaticani svettavano i pini più belli di Roma e pertanto il Papa non avrebbe gradito i loro doni convincendoli, nel contempo, a omaggiarlo con fichi di cui Sua Santità era ghiotto e che l'ospite, in cambio delle pine, avrebbe potuto dar loro.

Fatto l'incongruo baratto, all'indomani più leggeri, sveltamente raggiunsero la Santa Sede protetta da mura e cancellate.

All'ingresso di Sant'Anna impettiti gendarmi in policrome e buffe uniformi, statuari e imponenti per la lunga alabarda impugnata e i lucidi morioni, precludevano l'accesso ai viandanti, pur a loro modo munifici.

Ligi alle consegne nel tipico pragmatismo svizzero le guardie rimasero insensibili alle suppliche degli zotici pellegrini nei quali, presagito lo svanimento dei sacrifici e fatiche sobbarcati, riemerse l'atavico carattere reattivo ai soprusi che innestò un inevitabile alterco.

Ma la disparità delle forze in campo li costrinse a fuggire inseguiti dai giannizzeri che lanciavano loro addosso una gragnola di fichi colà lasciati.

Al che un sagace compagno di sventura esclamò Meno male non gli abbiam portato le pine!

Ballonzolando nelle ripida discesa presto sbarco nella Vecchia Pisana di fronte a un palazzotto architettonicamente pretenzioso, costruito con una sottoscrizione popolare all'inizio dello scorso secolo per la sede della Filarmonica Rossini.

Oggi viene governato dalla Pro Loco – Enrico Caruso che festeggia anch'essa un rotondo anniversario, il cinquantesimo!

Ospita un museo teatrale e quello degli artisti locali tra cui è doveroso rimarcare Mario Moschi, uno dei pochi amici di Dino Campana nel ricordato suo soggiorno lastrigiano.

Il nostro Club ha rammemorato nel 2005 questo famoso scultore con un volume monografico assai apprezzato nell'ambito storico e artistico.

Nel circolo vengono allestite mostre, incontri letterali, proiezione di film a passo ridotto e altro ancora.

Con i periodici salotti musicali e le lezioni riecheggiano le note e i canti che, fin dall'inizio, lo resero noto e assai frequentato fino allo scoppio dell'ultima guerra.

Il R.C. Bisenzio, sensibile anche a quest’arte, nel 2002 ha venerato Euterpe, contribuendo al recupero e alla stampa delle Composizioni Vocali di frate Giacinto Fabbri, priore per venti anni del locale Convento dei Frati Francescani Minori di Monte Orlando, anch'egli frequentatore della Rossini.

Assorto nell'amara riflessione che il benessere ha fatto evaporare quello spirito di fratellanza che ha innalzato anche nelle comunità più sparute con grandi sacrifici il proprio circolino, mi avvio al Centro Sociale, moderno edificio polifunzionale, per finire questa mia, forse patetica, passeggiata con la sessantina di anziani bisognosi qui ospitati in singoli alloggi.

In me raffigurano il Rotary Bisenzio che ha loro permesso i rinfrescanti soggiorni alla Guerrina e, da poco, anche di navigare quantomeno telematicamente!

Lo spontaneo sorriso su quei dolci visi che mi accolgono, ricorda quello dei bambini del Meyer quando un grasso Babbo Natale fa loro visita, avverando, ancora una volta, che i sorrisi dei meno fortunati sono i più lucenti.



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti