Data inserimento o ultima modifica:
02 febbraio 2018

Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Il fucile del partigiano
Il fucile del partigiano
Il fucile del partigiano
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il '68 cantato
Il '68 cantato
Il '68 cantato
Comandante
Comandante "Che Guevara"
Comandante "Che Guevara"
Lastrigiani ed ospiti illustri

Leoncarlo Settimelli, cenni biografici


Leoncarlo Settimelli nasce a Porto di Mezzo di Lastra a Signa  il 14 gennaio 1937 da Donato Settimelli  e Irina Caparrini.

Il padre , antifascista, nell’ottobre del 1921 aveva preso parte agli scontri di Porto di Mezzo  contro un incursione di squadristi  , e per evitare ritorsioni si era rifugiato nei dintorni di Nizza.

Individuato, è arrestato nel Febbraio 1922 e successivamente estradato, in quanto, per quegli avvenimenti, non gli è riconosciutolo lo “status” di rifugiato politico.

Sconterà inizialmente una pena a  Volterra e poi alle Murate di Firenze; dal 1927 al 1931  il confino di polizia a Ustica, Lipari ed infine San Nicola di Tremiti.
(A Lipari è assieme a  Irina,  che è divenuta nel frattempo sua moglie e ha ottenuto il permesso di raggiungerlo.)

Leoncarlo trascorre a Firenze l’ infanzia, segnata dalla guerra e dall’occupazione nazista,  e con i genitori   impegnati nella lotta partigiana.

Nel dopoguerra  la famiglia si trasferisce a Calcinaia, frazione di Lastra a Signa; è in cattive condizioni economiche, e  fatto le scuole elementari alle “Due Madonne” e le Medie  a “Villa Pinucci”, Leoncarlo deve  abbandonare gli studi ,  e va a lavorare nella fabbrica di gomma f.lli Pasi a Lastra.

Alla ricerca di un mestiere con prospettive migliori, la sera  si reca a  studiare elettrotecnica a Firenze , e  per un po’ fa anche scuola di teatro presso un insegnante russa, Irina Moretti.
(E’ qui  presente anche il compaesano Carlo Cecchi,  che  si affermerà nel settore…….)

Viene successivamente in contatto con la Redazione fiorentina dell’Unità tramite il fratello Wladimiro, ( n. 1934)  iniziando a lavorare  come giornalista  di sport ( calcio) e poi di cronaca nera, fino al 1959.

Dopo il servizio militare a Trapani e  successivamente a Padova, (qui  per guadagnare qualcosa comincia a  suonare  in un gruppo musicale al circolo ufficiali.. ) si trasferisce all’Unità a  Roma dove  il fratello l’aveva preceduto, e  va  alla redazione Spettacoli.

Come  critico musicale seguirà  vari festival nazionali, occupandosi poi anche di  cinema. 

Oltre che per L'Unità ha scritto per Paese Sera, Vie Nuove, Men, ecc.

Ulteriori sviluppi nel settore musicale avvengono con la fondazione del circolo culturale “L’Armadio”,   assieme a Marco Ligini,  Elena Morandi ed altri; composto da musicisti e cantanti quali Dodi Moscati, Luciano Francisci, Ivan Orano,  Adria Mortari,   diverrà il “Canzoniere Internazionale “.

Questo gruppo, oltre a un intenso impegno nel circuito nazionale attraverso l’ARCI, è anche all’estero  in R. D. .T   e  Cuba .

Da segnalare di Settimelle la ricerca sulla canzone popolare “Canti anarchici”, scritto con la compagna Laura Falavolti , e  un saggio sulle canzoni del ’68,  “Il 68 cantato”.

Legati alla toscanità sono invece gli spettacoli teatrali di successo“Cittadini e contadini”  del 1973 e il successivo “Siam venuti a cantar Maggio”.
(Settimelli ha avuto  “attenzione “ da sempre per la musica popolare sia di estrazione politica che folcloristica.
Ricordiamo che il padre  fu autore di un “canzoniere toscano” in cui rielaborò le proprie esperienze politiche…)

Fra gli anni sessanta e settanta ,  collabora con numerosi esponenti del settore teatrale e cinematografico  Romano,  e tiene un ciclo di trasmissioni sulla musica popolare alla radio svizzera italiana.

Fra le sue tante opere musicali, si segnala anche un cd di canzoni dai lager.

Figura poliedrica e impegnata, Settimelli è stato anche  autore televisivo.

In Rai assieme a Giancarlo Governi ha realizzato la serie”Ritratti”, biografie di personaggi celebri dello sport e dello spettacolo italiano. (Totò, Modugno, Coppi, Pavarotti, Rascel, ecc.)

Più recentemente  si segnala la vincita del Premio Selezione Bancarella Sport con “L’allenatore  errante. Storia  dell’uomo che fece vincere cinque scudetti al Grande Torino”, (2007) e "Le parole dei lager. Dizionario ragionato della Shoah e dei campi di concentramento. (2010)

Muore il 26 Aprile 2011 a Roma.


Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli a Cuba con Fidel Castro
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Leoncarlo Settimelli con soldatesse vietnamite
Il fucile del partigiano
Il fucile del partigiano
Il fucile del partigiano
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il mistero di Rossini (RAI 1)
Il '68 cantato
Il '68 cantato
Il '68 cantato
Comandante
Comandante "Che Guevara"
Comandante "Che Guevara"
Hasta siempre
Hasta siempre
Hasta siempre
Ritratto di Nilde Jotti in
Ritratto di Nilde Jotti in "La ragione e il sentimento"
Ritratto di Nilde Jotti in "La ragione e il sentimento"
Canti popolari dell'Amiata
Canti popolari dell'Amiata
Canti popolari dell'Amiata
Addio a Leoncarlo Settimelli
Addio a Leoncarlo Settimelli
Addio a Leoncarlo Settimelli
Festa Democratica di Pontassieve, ricordo di Leoncarlo Settimelli (2011)
Festa Democratica di Pontassieve, ricordo di Leoncarlo Settimelli (2011)
Festa Democratica di Pontassieve, ricordo di Leoncarlo Settimelli (2011)


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti