00 0000

Giuseppe Simoncini - Storia di Lastra a Signa

Matilde di Canossa


La principale alleata di GregorioVII, Papa deciso ad affermare la superiorità del potere della chiesa  su quello dell'impero.

L'imperatore Enrico IV,  cugino di Matilde,   inizialmente si era finto amico del pontefice, ma  poi sul problema delle investiture ecclesiastiche, giunse allo scontro col Papa.

Arrivò  infatti a nominare nel 1075 l'arcivescovo di Milano, senza consultare il pontefice.

Scomunicato dal Papa, e resosi presto conto che non poteva governare in quella situazione, si sottopose  a Canossa ad un atto di sottomissione.

Fu grazie a Matilde che il Papa accettò di  ricevere l'imperatore e perdonarlo.

In realtà lo scontro proseguì anche negli anni successivi, e quando Enrico IV  morì improvvisamente, continuò col successore Enrico V, suo figlio.

Matilde continuò a restare fedele al Papa, e alla sua morte (1125), donò tutti i suoi possedimenti alla chiesa.
 



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti