Data inserimento o ultima modifica:
18 maggio 2018

Bava Beccaris
Bava Beccaris
Bava Beccaris
Lastrigiani ed ospiti illustri

Gaetano Bresci, Paterson


Cittadina nei pressi di New York, dove l’ industria tessile era in espansione; l’emigrazione italiana occupata in questo settore, a larga componente centro-settentrionale, registrava una presenza anarchica forte e organizzata, con casa editrice, giornale, attivi “collegamenti” con la realtà politica italiana.

Gaetano Bresci s’inserisce bene , imparando discretamente l’inglese e allargando le conoscenze oltre i connazionali.

Sophie, una ragazza irlandese con cui vive, gli darà due figlie.

In questo contesto, grande eco e sdegno sollevarono le cannonate, nel Maggio 1898 a Milano, contro una manifestazione popolare di protesta per l’aumento dei generi di prima necessità; decine, se non centinaia furono le vittime, due i morti fra la truppa.
(Il numero esatto non fu accertato, e le fonti riportano cifre discordanti….)

Il generale Bava Beccaris che comandava i soldati, fu da Umberto I, “per i preziosi servigi resi alle istituzioni e alla civiltà”, decorato con la Croce all'Ordine militare di Savoia e fatto Senatore;
nella comunità di Paterson, si giunse a chiedere scopertamente che il Re, per questo, pagasse con la vita.


Bava Beccaris
Bava Beccaris
Bava Beccaris


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti