Lastrigiani ed ospiti illustri

Lorenzo Lippi, Il Malmantile racquistato


        Trama (vai a opera completa)

Marte, infastidito perchè il mondo è in pace, si accorda con la sorella Bellona per provocare una guerra, e per questo spinge Celidora, aiutata dal cugino Baldone, contro Bertinella che le ha usurpato il regno di Malmantile.

La maga Martinazza , giungendo su un carro guidato da due demoni, si unisce a Bertinella nella difesa del regno.

Mentre tra le truppe di Baldone per la mancanza di provviste scoppia lo scontento, il soldato Calagrillo apprende da Psiche che Cupido le è stato preso da Martinazza, che lo tiene con sé in Malmantile.

La maga, per vincere la guerra, chiede l’aiuto di Plutone, che invia i diavoli Baconero e Gambastorta.

Per incantesimo cercano di arrivare alla presenza di Baldone; l’uno come Geva, la sua amata , l’altro come un servo, ma la cosa non riesce.

Baconero appare uomo parlando con voce di donna, e i due smascherati devono darsi alla fuga.

Calagrillo invece, deciso a liberare Cupido, giunge sotto le mura di Malmantile reclamandone la liberazione.

Martinazza risponde che se lo deve guadagnare con le armi, e di persona va all’inferno a chiedere l’aiuto di Plutone; qui si decide di ricorrere al corno di Astolfo per scacciare l’assedio.

Nel frattempo un guerriero di Baldone, Paride Garani, lascia il campo perché malato.

Al ritorno, finisce in una gora, e viene soccorso dalle Naiadi, che gli danno un libro per vincere gli incantesimi di Martinazza.

Si giunge a una tregua tra le parti in lotta e Baldone si innamora di Bertinella, ma poi la lotta si riaccende.

Dall’Inferno viene in aiuto agli assediati il gigante Biancone, ma è sconfitto e va ad ornare la fontana in Piazza della Signoria a Firenze.

Il Malmantile è infine conquistato, Celidora torna in possesso del regno e sposa il generale Amostante Latoni, Psiche ritrova Cupido.

Alcuni racconti, mescolati al poema, traggono ispirazione dal Cunto de li cunti di Giambattista Basile, giunti al Lippi attraverso Salvator Rosa.

Personaggio e nome non anagrammato

Alticardo - Carlo Dati
Belmasotto Ammirati - MattiasBartolommei
Cassandro Cheleri - Alessandro Cerchi
Don Panfilo Piloti - Ippolito Pandolfini
Enrigo Vincifedi - Vincenzio Federighi
Fra Ciro Serbatondi - Cristofano Berardi
Grazian Molletto - Lorenzo Magalotti
Leon Magin da Ravignano - Giovanni Andrea Moniglia
Nanni Russa del Braccio - Alessandro Brunaccini
Pappolone - Paolo Pepi
Puccio Lamoni - Paolo Minucci
Sardonello Vasari - Alessandro Valori
Amostante Latoni - Antonio Malatesti
Bieco da Crepi - Piero de' Becci
Boge Paol Corbi - Iacopo del Borgo
Dorian da' Grilli - Lionardo Giraldi
Eravano - Averano (Seminetti)
Franco Vincerosa - Francesco Rovai
Gustavo Falbi - Balì Ugo Stufa
Meino Forconi da Scarperia - Pier Francesco Mainardi
Noferi Scaccianoce - Francesco Cionacci
Paride Garani - Andrea Parigi
Romolo Carmari - Carlo Mormorai
Strazzildo Nori - Rinaldo Strozzi
Baldino Filippucci - Filippo Baldinucci
Calagrillo - Carlo Galli
Don Andrea Fendesi - Ferdinando Mendes
Egeno de' Brodetti - Benedetto Gori
Fiesolano Branducci - Francesco Baldovini
Franconio Ingannavini - Giovanni Antonio Francini
Istrion Vespi - Pietro Susini
Morbido Gatti - Migiotto Bardi
Papirio Gola - Paolo Parigi
Perlone Zipoli - Lorenzo Lippi
Salvo Rosata - Salvator Rosa
Tosello Gianni - Agostino Nelli


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti