Giuseppe Simoncini - Storia di Lastra a Signa

Malmantile, le Mura


Situato sulla cima di un crinale che separa il versante Pesa da quello dell'Arno, lungo la Via Pisana, Malmantile è in posizione tale da controllare l'accesso alla piana di Firenze.

Diviene quindi sede di una postazione militare già nel dodicesimo secolo; successivamente, con una “provvisione“ datata 14 Aprile 1400,  il comune di Firenze delibera  di fortificare il borgo.

E' lo stesso atto con cui è presa analoga decisione per Lastra.

Le vicende militari contro Pisa, e l'assalto di Galeazzo Visconti nel 1397 al borgo di Lastra, hanno drammaticamente evidenziato l'insufficiente apparato difensivo del comune di Gangalandi, e fatto diventare non più procrastinabile un aggiornamento delle difese.

 La cerchia di mura è un quadrilatero  simmetrico, con torri agli angoli, e al centro dei lati più lunghi.

Lungo l'asse longitudinale, alle estremità, le due porte.

Il piccolo borgo che si forma all'interno, si sviluppa in seguito fuori dalle mura, lungo la strada per Montelupo.

Venuta meno la funzione militare nel XVI secolo, e stabilmente agibile la via Pisana nel tratto fra Montelupo e Porto di Mezzo nel XVIII secolo, il borgo rimane isolato e non si espande ulteriormente, fino agli inizi del secolo scorso; castello e paese di Malmantile “ritornano” in varie opere letterarie.

 



About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti