Associazione Pro Lastra

Premio Caruso 2018, Maria Chiara


Bel pomeriggio musicale a Villa Caruso/Bellosguardo per la consegna del Premio 2018  Il Caruso a Maria Chiara.

Domenica 24 giugno 2018 nello splendido scenario di Villa Caruso/Bellosguardo sulle colline di Lastra a Signa, si è svolta la cerimonia di consegna del “Premio Caruso”, conferito tutti gli anni a partire dal 1979 ai grandi interpreti della lirica; il 24 giugno scorso il Premio è stato conferito al soprano Maria Chiara.

Ha aperto la serata un concerto  con la partecipazione di cantanti, alcuni dei quali ancora studenti, che hanno messo in mostra buone qualità vocali e interpretative, sottolineate dagli applausi del numeroso pubblico accorso a questo quarantennale appuntamento nel giardino della villa, oggi museo, che nel corso degli anni ha visto sfilare i più grandi artisti a ritirare il prestigioso premio e tanti giovani che poi stanno svolgendo una bella carriera.

Si sono esibiti durante il concerto in onore della premiata: Ilaria Casai, Chiara Nesti, Laura Canzani (soprani), Francesco Lucii  (tenore), Lorenzo Martinuzzi (baritono), Salvatore Massei (basso), accompagnati dal pianista Eugenio Milazzo.

Si è svolta poi la cerimonia di consegna del premio con gli interventi di Angela Bagni sindaco di Lastra a Signa, Giampiero Fossi assessore alla cultura del comune di Signa e direttore del Museo Caruso, Lando Bartolini famoso tenore più volte in scena con Maria Chiara,Rolando Panerai che ha ricordato le qualità della voce e dell’arte della premiata e le emozioni provate specialmente in Adriana Lecouvreur quando , nella parte di Michonnet, le fu compagno in scena;

infine, Mario Del Fante presidente del Premio che ha condotto la serata, ha sottolineato  le tappe più importanti della carriera di Maria Chiara, dal debutto di Desdemona in Otello di Verdi nel 1965, a quello di Violetta in La Traviata, a Liù in Turandot, fino a quello in Aida che è stato il personaggio a lei più congeniale, fra i tanti ruoli ricoperti di un vario repertorio imperniato su Puccini e Verdi che spazia da Bellini e Donizetti fino alle opere veriste e moderne, che ha portato al successo con qualità artistiche notevoli: dalla voce bellissima capace di qualsiasi colore sempre aderente al personaggio rappresentato, con qualità sceniche da grande artista capace da trasmettere emozioni, come poche, nei maggiori teatri italiani ed esteri, vera “ambasciatrice del belcanto italiano nel mondo” (questa la motivazione del premio). 

La grande artista ha rivolto parole di ringraziamento, si è detta onorata del premio e di entrare a far parte della famiglia dei “Premi Caruso”.

Ha fatto poi ascoltare alcune sue registrazioni, che hanno ancora commosso, sottolineate da  ripetuti e calorosissimi applausi. (m.d.f)

(Articola da ‘GLI AMICI DELLA MUSICA’)


About

Autori e collaboratori
Privacy Policy
Precisazioni sulla normativa cookie
Disclaimer
Visite al sito
Indice generale immagini

Collegamenti ai siti esterni

I collegamenti (link) che dalle pagine di questo sito permettono di visitare pagine esterne sono forniti come semplice servizio agli utenti.
I titolari di lastraonline.it non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda la loro interruzione ed i contenuti collegati.

Contatti